Prestito Onore

Il prestito d’onore è un finanziamento di natura personale che viene concesso dagli istituti di credito bancari o finanziari, in favore di quella clientela giudicata meritevole di ottenimento di un credito a condizioni particolarmente vantaggiose sul fronte economico, o sul fronte di una procedura di istruttoria più snella rispetto all’ordinario, che magari non tenga conto delle carenze lavorative del soggetto richiedente.


Ne consegue che dietro al nome di “prestito d’onore” possono spesso celarsi dei finanziamenti personali che vengono concessi agli studenti che desiderano completare il proprio corso di studi mediante formazione specializzata all’estero, o magari a giovani imprenditrici che vogliano sviluppare una propria idea di impresa, ricorrendo a dei crediti agevolati.

Sulla base delle poche righe che precedono, appare piuttosto chiaro come una linea di conduzione comune che colleghi tutti i soggetti beneficiari sia rappresentata dall’esistenza di una meritevolezza dell’iniziativa supportata attivamente dalle banche e dalle finanziarie, che riservano a tali beneficiari delle condizioni di sicuro vantaggio.

Concessione del Prestito Onore

Inoltre, molto spesso tali prestiti d’onore vengono concessi non tanto su iniziativa spontanea delle banche, quanto più frequentemente all’interno di progetti quadro che vengono sviluppati da leggi statali o leggi regionali, o altri provvedimenti di carattere generale.


A titolo di esempio, ricordiamo che tra i principali beneficiari di queste linee di intervento vi saranno studenti in grado di compiere studi universitari o master in Italia e all’estero, e che pertanto necessiterebbero di uno sviluppo creditizio a supporto di tale scopo: in questo merito rientra l’iniziativa statale Diamogli Credito, predisposta proprio al fine di concedere ai più giovani dei prestiti personali a condizioni riservate e davvero convenienti.

Altrettanto prevista in passato è stata la possibilità, da parte delle imprenditrici femminili di richiedere finanziamenti a sviluppo della c.d. imprenditorialità rosa, o ancora finanziamenti in favore degli imprenditori più giovani o di coloro che vanno a investire in zone particolarmente svantaggiate sul fronte occupazionale.