Prestito Personale Online

Il prestito personale è un finanziamento molto diffuso con cui tutti noi, prima o poi, avremo probabilmente a che fare. Si tratta infatti di una linea di credito concessa da un istituto di credito bancario o da una società finanziaria, che ci permette di poter soddisfare le spese di natura – appunto – personale, dietro restituzione del capitale preso in prestito nell’arco di un piano di ammortamento che generalmente non si estende oltre il medio periodo.

La restituzione del capitale subirà inoltre una maggiorazione in virtù della presenza di una quota interessi, che determina insieme ad altri fattori – come ad esempio le spese di istruttoria – l’onerosità complessiva dell’operazione.

A tal proposito, si può già notare come il prestito personale possa prevedere l’applicazione di un tasso di interesse fisso, ideale per quelle persone che non vogliono avere brutte sorprese nel corso del rimborso, legate magari a incrementi improvvisi dei tassi, o l’applicazione di un tasso di interesse variabile, che permetterà al debitore di avvantaggiarsi di eventuali ribassi nell’importo delle rate, provocati da decrementi dei tassi di mercato.

Caratteristiche principali del prestito personale online

Si può inoltre preliminarmente notare come le possibilità di indebitamento attraverso un prestito personale online siano negli anni aumentate a dismisura, in concomitanza con l’accresciuta concorrenza nel settore bancario – finanziario.

Trovare un prestito personale online adatto alle nostre esigenze, in altri termini, non dovrebbe essere di gran fatica, considerando altresì la ricca gamma di offerte commerciali presenti sulla rete.

Per quanto riguarda infine le principali caratteristiche comuni dei prestiti personali, possiamo ricordare la presenza di una durata solitamente non eccedente i 5-6 anni, e l’assenza di garanzie di natura reale (più frequenti sono invece le garanzie di natura personale, come fideiussioni di terzi).

Estinzione dei prestiti personali online

Possibile inoltre estinguere anticipatamente il debito residuo con possibile applicazione di penali – nei limiti e nei modi stabiliti dal contratto – contrariamente a quanto avviene invece per i mutui di nuova erogazione.